SCOPRI IL MIO E-BOOK DI RICETTE VEGANE

Gnocchi di barbabietola senza patate: facilissimi, veloci e vegan

gnocchi di barbabietola

Gli gnocchi di barbabietola senza patate sono un primo piatto gustoso, delizioso, coloratissimo e molto scenografico. Per nulla complicato da fare, vi daranno molta soddisfazione perchè convinceranno anche i più scettici a mangiare questo ortaggio.

Una ricetta facile da fare, coloratissima, che vi propongo in versione vegetale senza uova e senza lattosio. Una divertente versione dei più classici gnocchi di patate, di zucca, di piselli, o i miei patatofu (fatti e rifatti, amati da migliaia di persone!).

Il colore brillante è dato dalla barbabietola, che io adoro utilizzare in cucina perchè grazie ai suoi pigmenti dona un colore spettacolare a un sacco di piatti.

La rapa rossa, ricca di fibre e nutrienti, conferisce non solo la colorazione ma anche un gusto leggermente pungente e dolciastro, che si sposa benissimo con il sapore più delicato dei fagioli cannellini. Infatti, se temete che il sapore della barbabietola si senta eccessivamente, vi tranquillizzo perchè viene equilibrato alla perfezione.

Trovo che questi gnocchi siano perfetti sia come cena informale in famiglia, per stupire gli amici, oppure anche quando si vuole fare bella figura, in un’occasione speciale come un compleanno o il pranzo di Natale.

gnocchi di barbabietola

Come fare gli gnocchi di barbabietola vegan

Prima di tutto bisogna ridurre in purea la barbabietola. Io, usando quella precotta, la sminuzzo al coltello e poi la vado a frullare insieme ai fagioli cannellini, al sale e all’olio extra vergine d’oliva. Va bene sia il frullatore ad immersione che un robot da cucina più potente, l’importante è che la purea sia il più possibile senza grumi e pezzetti.

A questo punto si può subito utilizzare per amalgamarla insieme alla farina, in un panetto morbido, non appiccicoso. Resistete alla tentazione di aggiungere più farina perchè più farina mettete negli gnocchi, e più questi diverranno duri. Se proprio, usate le mani umide per formarli.

Una volta che avete tirato l’impasto nei caratteristici salsicciotti e tagliati in pezzettini, siamo pronti a tuffarli in acqua in ebollizione salata, finché non salgono a galla. Se volete fare le cose per bene, potete rigarli con una forchetta o con il classico rigagnocchi.

gnocchi di barbabietola

Ingredienti per preparare gli gnocchi di barbabietola

Per preparare questa ricetta non servono molti ingredienti, anzi. Eccoli qui elencati:

  • Barbabietola (o rapa rossa): io utilizzo quelle precotte per far prima, ma naturalmente se avete l’ortaggio fresco va benissimo. Lessatelo in acqua in ebollizione finché morbido, quindi pelatelo e utilizzatelo come da ricetta;
  • Farina: per addensare gli gnocchi. Io uso sempre la tipo 0, ma se volete un gnocco un po’ più rustico si può anche usare al tipo 1 o 2. Per una versione totalmente gluten free, usate la farina di riso e aggiungete anche una patata bollita per aiutare l’impasto a rimanere insieme;
  • Fagioli cannellini: per donare una quota proteica alla ricetta, e rendere il piatto più completo. In questo modo vanno benissimo anche per lo svezzamento o per i bimbi più grandicelli che fanno fatica a mangiare i legumi. Se non amate i cannellini potete usare i ceci o le lenticchie rosse decorticate (già cotte).

Come condire gli gnocchi

Io ve li propongo molto semplicemente con il classico condimento burro (veg) e salvia, che è il mio preferito per gli gnocchi. Ma questi stanno benissimo con tutto ciò che amate, come una buona salsa di pomodoro, il pesto di cavolo nero, una besciamella leggera con i funghi trifolati, con una riduzione di balsamico, spinacini e nocciole, o perchè no anche con un buon ragù di lenticchie.

gnocchi di barbabietola

Gnocchi di barbabietola senza patate: facilissimi, veloci e vegan

Gli gnocchi di barbabietola senza patate sono un primo piatto gustoso, delizioso, coloratissimo e molto scenografico. Per nulla complicato da fare, vi daranno molta soddisfazione perchè convinceranno anche i più scettici a mangiare questo ortaggio.
Preparazione 7 minuti
Cottura 8 minuti
Tempo totale 15 minuti
Portata Cena, Pranzo, Primo
Cucina Italiana
Porzioni 3 persone

Ingredienti
  

Per l'impasto degli gnocchi

  • 200 g barbabietola precotta
  • 180-200 g farina 0
  • 150 g fagioli cannellni
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • Olio evo qb

Per la salsina di accompagnamento

  • 70 g fagioli cannellini
  • 3 cucchiai di lievito alimentare in scaglie
  • 2 cucchiai di olio evo
  • sale
  • acqua qb

Istruzioni
 

  • Per prima cosa riduci in purea la barbebietola: io la sminuzzo al coltello e poi la frullo insieme ai fagioli cannellini, sale e olio
  • In una ciotola, unisci farina e purea e amalgamiamo per formare un panetto morbido e colorato
  • Allunga i salsicciotti e tagliali in pezzettini, quindi tuffali in acqua salata in ebollizione finché non salgono a galla
  • Mentre cuociono, in una padella scalda del burro vegetale con della salvia, fai sciogliere tutto e quindi aggiungi gli gnocchi scolati. Salta per un minuto
  • In un frullatore ad immersione frulla gli ingredienti della salsina, che metterai alla base del piatto. Aggiungi sopra gli gnocchi e servi subito. Io ho aggiunto anche delle mandorle in scaglie ma solo per decorazione, sono facoltative

Note

Gli gnocchi di barbabietola si conservano per 2-3 giorni in frigorifero in un contenitore con coperchio.
Keyword barbabietola, cannellini, fagioli cannellini, Gnocchi, rapa rossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Non dimenticare di lasciarci tante stelline qui sotto
Ti è piaciuta la ricetta? Condividila su:
Ricevi
SUBITO GRATIS

la guida sull’autoproduzione di latte vegetale (con 6 ricette), e sulla sostituzione delle uova in cucina.