SCOPRI IL MIO E-BOOK DI RICETTE VEGANE

Come fare l’hummus: tutti i segreti + 4 varianti

Hummus

L’hummus è una preparazione cremosa a base di ceci. Famosissimo in tutto il mondo, oramai spopola un po’ dappertutto ed è assolutamente delizioso. In questo articolo vi spiego come lo faccio io, la ricetta che ama la mia famiglia da impazzire, e vi lascio anche 4 varianti per altri legumi.

Lo so, prima che possiate accusarmi di appropriazione indebita di terminologie, sono consapevole che la parola “hummus” in arabo significhi “ceci“. Quindi è scorretto dire “hummus di lenticchie”, per esempio. In realtà, è scorretto anche dire “hummus di ceci” perchè sarebbe come dire “ceci di ceci”. Ma in questo articolo utilizzerò comunque questo linguaggio per comodità e così ci capiamo meglio, e perchè trovo che le varianti preparate anche con altri legumi oltre ai ceci siano ugualmente squisite e sfiziose. Immaginate di preparare un bell’aperitivo e portare in tavola 5 hummus diversi e colorati, ognuno con la propria personalità: non sarebbe carinissimo?

Hummus: le origini

L’origine di questa crema di ceci e tahina affonda le proprie radici molti secoli fa, in Medio Oriente, e specialmente in Libano, dove viene servita con pita e falafel.

L’hummus, quindi, non è altro che una crema di ceci, salsa tahina, succo di limone, olio, sale, aglio (io non lo metto ma ci andrebbe), e spezie come paprika affumicata e cumino. Di nuovo, noi a casa non utilizziamo queste spezie perché non siamo amanti, e ci piace comunque tantissimo come viene. Vedete voi, in base ai vostri gusti, se aggiungerle.

Ovviamente, non è necessario preparare in casa la tahina, potete acquistarla al supermercato (ormai si trova davvero facilmente, non occorre per forza andare nei negozi etnici o biologici).

Ceci secchi o ceci cotti?

Tradizione vuole che si utilizzino i ceci secchi, reidratati e poi cotti a lungo in acqua bollente. Se optate per questo metodo, ricordate di NON salare l’acqua perchè i ceci poi faranno più fatica a cuocere e risulteranno duri. Inoltre, per renderli più digeribili, potete aggiungere un pezzettino di alga kombu all’acqua di cottura (facoltativo, solo se volete).

Ad ogni modo, la mia caratteristica principale in cucina è l’efficienza xD e quindi uso sempre i ceci in lattina o vasetto di vetro (cerco di prenderli biologici o comunque con poco sale). Vi assicuro che l’hummus viene BUONISSIMO anche con i ceci già precotti. E si fa molto prima 😉

Come servire l’hummus

Essendo una crema spalmabile, l’hummus si presa benissimo ad essere abbinato a pane, piadine, crackers, grissini, pita e focacce. Usatelo come base nelle piadine cui aggiungere sopra delle verdure cotte e crude, un filo d’olio evo a crudo et voilà, la cena è salva.

Trucchi e consigli per una consistenza e gusto perfetti

Per ottenere la consistenza perfetta, liscia e vellutata, vi consiglio di utilizzare un piccolo tritatutto e non il classico minipimer. Provare per credere: l’hummus verrà molto più liscio, omogeneo, e non dovrete aggiungere troppa acqua per aiutarvi a frullare.

C’è anche chi consiglia di aggiungere un cubetto di ghiaccio ma io ho provato, e vi assicuro che se utilizzerete il tritatutto non ne avrete bisogno.

Se ne avete la pazienza, potreste sbucciare i ceci per ottenere una liscezza senza paragoni. Io non lo faccio quasi mai per pigrizia, potete stare tranquilli che l’hummus verrà comunque bene 😉

Infine, vorrei dirvi di non lesinare su tahina e limone perchè sono gli ingrediente (dopo i ceci ovviamente) che conferiscono il gusto caratteristico di questa crema. Quindi un bel cucchiaino di tahina, e mezzo limone spremuto.

Hummus

Come fare l’hummus: tutti i segreti + 4 varianti

L'hummus è una preparazione cremosa a base di ceci. Famosissimo in tutto il mondo, oramai spopola un po' dappertutto ed è assolutamente delizioso. In questo articolo vi spiego come lo faccio io, la ricetta che ama la mia famiglia da impazzire, e vi lascio anche 4 varianti per altri legumi.
5 from 1 vote
Preparazione 5 minuti
Tempo totale 5 minuti
Portata Antipasto, Aperitivo, brunch, Creme spalmabili
Cucina Medio oriente, Mediterranea

Ingredienti
  

Classico

  • 220 g ceci già cotti
  • 1 cucchiaio di salsa tahina
  • 3 cucchiai di olio evo
  • Mezzo limone
  • Pizzico di sale
  • Acqua qb per aiutarsi a frullare

Lenticchie, basilico e pomodori secchi

  • 200 g lenticchie cotte
  • 10 foglie di basilico
  • 3 pomodori sott’olio
  • 1 cucchiaio di salsa tahina
  • 2 cucchiai di olio evo
  • Mezzo limone
  • Pizzico di sale
  • Acqua qb per aiutarsi a frullare

Cannellini, prezzemolo e cetrioli

  • 220 g cannellini già cotti
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • Mezzo cetriolo
  • 1 cucchiaio di salsa tahina
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Mezzo limone
  • Pizzico di sale
  • Acqua qb per aiutarsi a frullare

Borlotti e rosmarino

  • 220 g borlotti già cotti
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cucchiaio di salsa tahina
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Mezzo limone
  • Pizzico di sale
  • Acqua qb per aiutarsi a frullare

Piselli e menta

  • 200 g piselli surgelati e cotti pochi minuti in padella
  • 5-6 foglioline di menta
  • 1 cucchiaio di salsa tahina
  • 4 cucchiai di olio evo
  • Mezzo limone
  • Pizzico di sale
  • Acqua qb per aiutarsi a frullare

Istruzioni
 

  • Per qualsiasi hummus vogliate preparate, vi basterà riunire tutti gli ingredienti nel tritatutto, o mixer, e iniziare a frullare
  • Aggiungete (poca) acqua per aiutarvi a raggiungere la giusta consistenza

Note

L’hummus si conserva in frigo chiuso in un vasetto ermetico per 3 giorni.
Si può congelare.
Keyword ceci, crema di ceci, hummus, legumi, limone, tahina
Non dimenticare di lasciarci tante stelline qui sotto

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Ti è piaciuta la ricetta? Condividila su:
Ricevi
SUBITO GRATIS

la guida sull’autoproduzione di latte vegetale (con 6 ricette), e sulla sostituzione delle uova in cucina.