SCOPRI IL MIO E-BOOK DI RICETTE VEGANE

Come fare il polpettone vegano in crosta senza carne

polpettone vegano

Il polpettone vegano è il re della tavola a Natale, ma altresì una preparazione strepitosa anche per tutti gli altri giorni. La mia versione di lenticchie e patate, racchiusa da questa sfoglia intrecciata, piacerà a tutti.

Buoni motivi per fare il mio polpettone vegano

Ecco i miei buoni motivi per preparare questa delizia:

  • è un secondo piatto che piace a tutti, e sappiamo bene che i secondi sono notoriamente il tallone d’Achille della cucina vegana
  • Si può trasportare e condividere facilmente: una volta cotto si può chiudere in un contenitore con la sua salsina a parte, e portarlo a casa di amici e parenti per essere affettato e condiviso, è semplicissimo
  • Molto scenografico: l’intreccio con la pasta sfoglia è bellissimo e di grande effetto, eppure semplicissimo da preparare (vi lascio qui il video dove l’ho preparato così potete capire meglio)
  • Ha pochi ingredienti, economici e di facile reperibilità, e si può anche fare in versione glutenfree
  • Si può preparare in anticipo: preparate il ripieno uno o due giorni prima, tenetelo in frigorifero avvolto da carta forno e all’ultimo, prima di infornarlo, preparate l’intreccio di sfoglia, avvogetevi il polpettone e cuocetelo in forno
polpettone vegano

Come preparare il polpettone senza carne e senza uova

La prima cosa da fare è occuparsi del ripieno: cuocere patate a parte in abbondante acqua salata, quindi schiacciarle con uno schiacciapatate oppure con la forchetta.

In una casseruola o padella stufare le lenticchie con il soffritto e le erbe aromatiche (mi raccomando l’alloro è importante in questa ricetta perchè il suo aroma si sposa benissimo con le lenticchie. Non omettetelo). Potete usare sia lenticchie già cotte in vasetto, che quelle secche che cuocerete così nella padella aggiungendo brodo vegetale salato quanto basta.

Infine, cuocete gli spinaci con della cipolla o aglio se vi piace, e quando saranno teneri tritateli grossolanamente al coltello e metteteli a scolare per far perdere loro il liquido in eccesso. Infatti, non dovranno risultare troppo umidi altrimenti inficeranno sulla buona riuscita della ricetta.

Frullate insieme patate, lenticchie, aggiungete fiocchi d’avena e aggiustate di sale. Date forma al polpettone e chiudetelo all’interno dell’intreccio di pasta sfoglia.

Mi è stato chiesto se è possibile usare una sfoglia liscia senza intrecciarla e la risposta è ovviamente sì, nessun problema.

polpettone vegano

La salsina di accompagnamento

Mi raccomando vi consiglio vivamente di farla perchè ci sta benissimo. Il polpettone è notoriamente un po’ asciutto (dal nome “polpettone”) e questa salsina è la morte sua. Semplicemente è fatta con una parte delle lenticchie cotte, frullate insieme ad acqua, olio evo, filtrata sopra un pentolino e poi aggiunta di fecola di patate. Mescolate e cuocere finché addensa leggermente e poi tenetela da parte in modo che ogni commensale possa servirsene.

polpettone vegano

Come fare il polpettone vegano in crosta senza carne

Il polpettone vegano è il re della tavola a Natale, ma altresì una preparazione strepitosa anche per tutti gli altri giorni. La mia versione di lenticchie e patate, racchiusa da questa sfoglia intrecciata, piacerà a tutti.
5 from 3 votes
Porzioni 10 fette

Ingredienti
  

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 400 g patate sbucciate crude
  • 2 vasetti di lenticchie già cotte o 480 g di lenticchie peso da cotto
  • 300 g spinaci peso da crudi
  • 80 g di fiocchi di avena
  • Mezza cipolla
  • due foglie di salvia e una di alloro
  • Olio, sale e pepe
  • 1 cucchiaio di semi di lino tritati e 3 di acqua

Per la salsina

  • 3 cucchiai delle lenticchie già cotte e salate
  • 160 ml di acqua
  • 60 ml di olio evo
  • 1 cucchiaino di fecola di patate

Istruzioni
 

  • Sbuccio e taglio le patate e le cuocio in una pentola d'acqua salata finchè ben tenere. Quindi le schiaccio allo schiacciapatate o con una forchetta
  • In una padella rosolo la cipolla tritata con salvia e alloro, salo tutto per bene e aggiungo le lenticchie già cotte (oppure secchi e sciacquate ma in quel caso poi la cottura sarà più lunga e dovrete aggiungere brodo vegetale man mano che asciuga come fosse un risotto). Faccio insaporire per 5 minuti, dopodiché tengo da parte 3 cucchiai di lenticchie in una ciotola
  • Cuocio degli spinaci in padella con un soffritto di cipolla o uno spicchio d'aglio in camicia, poi li trito grossolanamente e li metto a scolare sopra un colino appoggiato su una ciotola
  • In una ciotolina mescolo 1 cucchiaio di semi di lino tritati con 3 di acqua e lascio da parte
  • Frullo insieme patate con le lenticchie, i semi di lino, e infine aggiungo i fiocchi di avena. Aggiusto di sale e lascio da parte
  • Mi dedico all'intreccio della sfoglia come mostrato in video,
  • Stendo il polpettone su carta forno e gli do una forma rettangolare, adagio sopra gli spinaci tritati, quindi lo chiudo a salsicciotto aiutandomi con la carta forno. Lo faccio rotolare sopra l'intreccio di sfoglia, chiudo da entrambi i lati, sopra e sotto, e via in forno per 40 minuti a 200 gradi statico
  • Mentre il polpettone cuoce preparo la salsina frullando insieme le lenticchie tenute da parte con l’acqua, l’olio, una presa di sale poi filtro tutto sul fuoco. Aggiungo la fecola di patate, mescolo bene per qualche minuto dal bollore finché addensa leggermente

Note

Il polpettone vegano si conserva chiuso in un contenitore ermetico in frigorifero per 3 giorni, ma consiglio di gustarlo subito appena cotto perchè il giorno dopo la sfoglia perderà la sua consistenza friabile. Sconsiglio il congelamento. 
 

Non dimenticare di lasciarci tante stelline qui sotto

6 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Ti è piaciuta la ricetta? Condividila su:
Ricevi
SUBITO GRATIS

la guida sull’autoproduzione di latte vegetale (con 6 ricette), e sulla sostituzione delle uova in cucina.