SCOPRI IL MIO E-BOOK DI RICETTE VEGANE

Veganuary: cos’è, origini, significato e come partecipare

vegan

Cos’è il Veganuary? Cosa significa questa parola?

Veganuary è una sfida, un movimento a livello mondiale, che coinvolge ogni anno centinaia di migliaia di persone. La sfida consiste nel mangiare vegano, quindi vegetale, per tutto il mese di gennaio. Ovvero, si cerca di eliminare il più possibile carne, pesce e derivati animali dalla propria dieta (quindi anche uova, latticini e miele). In questo modo si può provare, si possono sfatare molti falsi miti, e magari si può decidere di abbracciare questo stile di vita anche oltre il mese. Moltissime persone, dopo aver provato a partecipare, non sono più tornate indietro e sono diventate vegane.

Infatti “Veganuary” non è altro che una parola composta, creata da due parole: Vegan e January.

Perchè proprio gennaio?

Si è scelto gennaio perchè, solitamente, con l’inizio di un nuovo anno ci sono sempre buoni propositi da voler adottare per il futuro. Quindi, la sfida del Veganuary consiste proprio in questo: provare ad avere un impronta più leggera sul nostro pianeta e rispettare i diritti degli animali.

C’è anche un’altra questione legata alla scelta di questo mese: dopo le festività natalizie e Capodanno, c’è voglia di un periodo di detox, di sentirsi più leggeri e ridurre il consumo di alimenti ricchi di grassi saturi, ad esempio. Ecco che l’alimentazione vegana abbraccia tutti questi aspetti ed è perfetta per cominciare il nuovo anno con il “piede giusto”.

vegan

Storia e origini del Veganuary

Veganuary nasce nel 2014 in Inghilterra, più precisamente nello Yorkshire, da parte di Jane Land e Matthew Glover che hanno fondato l’organizzazione no-profit Veganuary. In pochi anni è diventato un fenomeno mondiale. Basti pensare che nel 2023 l’adesione al Veganuary ha visto circa 700.000 partecipanti in tutto il mondo, in oltre 200 Paesi.

In Italia, l’iniziativa è promossa da Essere Animali, l’associazione per animali che si pone l’obiettivo di porre fine agli allevamenti intensivi e promuovere l’alimentazione vegetale. Sul sito di Essere Animali vi potrete iscrivere al Veganuary, e ricevere ogni giorno per 31 giorni una mail con consigli, sostegno, supporto e ricette per affrontare al meglio questa sfida, senza sentirsi soli o persi.

Come si può partecipare al Veganuary?

Ci si può iscrivere a questo link, ed è completamente gratuito. Ogni giorno riceverete una mail che vi aiuterà a superare questo periodo di prova con supporto, consapevolezza e informazioni. Nella newsletter si riceve anche un “Ricettario Vip“, ovvero le ricette donate al movimento da personaggi famosi come Venus Williams, Bryan Adams e John Bishop.

Cosa succede se non riesco a mangiare vegano per tutto il mese?

Non succede proprio niente 🙂 non è un obbligo, non c’è nessuna “polizia vegana” che verrà a prendervi a casa se “sgarrate”. L’importante è averne consapevolezza, e nel prossimo pasto cercare di fare meglio.

vegan

I benefici dell’alimentazione vegana

Essere vegani, infatti, non apporta importanti benefici al benessere degli animali e all’ambiente (basti pensare, ad esempio, che la dieta vegetale preserva gli ecosistemi marini, è quella che produce in assoluto meno gas serra di tutti, consuma meno le risorse idriche e causa minor deforestazione – no, non diamo la colpa alla soia di questo), ma è anche una dieta che fa bene all’organismo e alla nostra salute.

Infatti, la dieta vegana è priva di colesterolo, povera di grassi saturi, ricca di fibre, di minerali, e sì, anche di proteine. L’assenza di prodotti animali è dimostrato che contribuisce a ridurre l’infiammazione nel corpo, con la conseguenza di un sistema immunitario più forte. Le persone che seguono questo tipo di alimentazione bilanciata e ben pianificata, sostengono di avere più energia, forza e vitalità. Ci sono molti studi a riguardo, e se vi interessa approfondire l’argomento “sport” legato alla dieta vegana, vi consiglio vivamente di guardare il documentario Netflix “The Game Changer“. Questo documentario sfata moltissimi falsi miti legati alla sfera della nutrizione vegetale negli sportivi (anche body builders), dimostrando tutti i benefici che questa dieta ha sulla salute umana. Il documentario è stato prodotto da Arnold Schwarzenegger.

Da dove iniziare?

Se l’interesse è quello di diventare vegani, o comunque provare questo tipo di alimentazione e vedere come va, suggerisco naturalmente di approfittare del Veganuary. Se, per qualsiasi ragione, non lo si è potuto seguire e si decide di partire in corso d’anno, nessun problema. Il web è pieno zeppo di ricette, così come di profili di influencer vegani sui social. Partite da lì, sbirciare qualche piatto che vi ispira. Io non posso non consigliarvi di seguirmi su Instagram 🙂 dove ogni settimana pubblico nuove ricette e nuovi piatti, che spero possano aiutarvi in questa bellissima scelta.

Anche qui, sul mio sito web, potete trovare molte idee gustosi e semplici da realizzare. Avete solo da allacciare il grembiule e provare qualcosa! Anzi, provate ad aprire la vostra dispesa: scoprirete che magari già molte cose che avete in casa sono vegane (frutta, verdura, cereali, legumi, snack, sughi).

E ora non mi resta che augurarti Go Vegan e…

Buon Veganuary!

vegan

Disclaimer: tutte le immagini di questo articolo non sono state fotografate da me ma sono Copyright free.

CONDIVIDI IL POST SU

Ricevi
SUBITO GRATIS

la guida sull’autoproduzione di latte vegetale (con 6 ricette), e sulla sostituzione delle uova in cucina.